TELEGI - sistemi per telecomunicazioni allestimenti speciali civili e militari

Shelter ISO E Sistemi shelterizzati a Norma MIL/EMI/TEMPEST



SHELTER CENTRALE IDRICA IN CONTAINER ISO 1D





Scarica e stampa la Brochure completa in PDF



Descrizione:

La “Centrale Idrica campale in container ISO 1D” è stata progettata e realizzata per essere impiegata in tutti quei luoghi dove si necessita una distribuzione di acqua fredda e generazione di acqua calda sia in presenza di reti idriche in pressione, sia prelevando acqua da serbatoi o cisterne ausiliarie.

Tale Shelter è caratterizzato da una struttura che abbina autonomia funzionale, mobilità totale per assicurare tempestività d’intervento, rapidità di spiegamento, rusticità strutturale, sicurezza del personale utilizzatore e semplicità di impiego.

Inoltre risulta:

·       idonea ad assicurare, in configurazione operativa, l’erogazione della massima portata nominale nelle condizioni ambientali di impiego previste;

·       idonea ad operare a terra, su fondo compatto, senza alcuna predisposizione e nelle condizioni imposte dalle varie situazioni logistico operative di seguito indicate;

·       manutenzionabile, riparabile e conservabile senza particolari difficoltà;

·       di facile uso, con peso e dimensioni secondo lo standard ISO1D.

·       dotata di “certificazione CSC ai fini della sicurezza” (Legge 3 febbraio 1979 n. 67 e D.P.R, 4 giugno 1997 n. 448) e “omologazione UIC per il trasporto ferroviario internazionale”.

·       Dotata di certificazioni degli impianti ai sensi del D.M. 37/2008

 

La struttura dello shelter è progettata e realizzata per sopportare senza danneggiamenti le seguenti sollecitazioni, dovute a:

    impilamento di n. 2 container ISO 1D a pieno carico;

    sovraccarico di neve non inferiore a 100 daN/m2

    movimentazione e trasporto, nonché sollevamento, oltre che con il sistema di sollevamento e caricamento proprio dei pianali scarrabili (anche tramite CHU), con un’autogrù o con un carrello elevatore di adeguata portata dotato di spreader;

Il Container è idoneo al trasporto a mezzo di:

-          Treno ( secondo le normali procedure utilizzate per i container ISO standard classe 1D )

-          Nave ( secondo le normali procedure utilizzate per i container ISO standard classe 1D ) con impilamento di massimo uno shelter di peso non superiore a 4000Kg.

-          Autocarro con pianale provvisto di Twist Look.

 

La Centrale Idrica, può essere movimentata impiegando, oltre al sistema di sollevamento e caricamento proprio dei pianali scarrabili, il dispositivo CHU (Container. Handling Unit), un’autogrù o un idoneo carrello elevatore dotato di “spreader”.

 

Caratteristiche

Modalità “operativa”

Dim L

2991 mm

Dim W

2438 mm

Dim H

2438 mm

Peso a vuoto

1600 Kg

Peso a pieno carico

4000 Kg

 

CARATTERISTICHE AMBIENTALI

·         altitudine 1.000 m sul livello del mare;

·         pioggia ≥ 51 mm/h con inclinazione a 45°;

·         grandine: 30 mm di diametro;

·         Temp. Operativa: -19°C ÷ +44°C

 

CONFIGURAZIONE INTERNA

 

La Centrali Idrica, in generale, è realizzata con l’impiego di materiali e apparecchiature tecnologicamente avanzate, in container ISO 1D. Gli elementi principali, costituenti la S.E. sono:

  • Containe ISO1D, munito di livellatori;
  • Gruppo elettrogeno da 16,5 kVA;
  • UPS trifase 10kVA;
  • Quadro di comando e controllo;
  • Impianto di pressurizzazione;
  • Impianto Termico;
  • “Z panel” energia;
  • “Z panel” idrico;
  • Dotazioni ed accessori.

 

IMPIANTO ELETTRICO

L’Impianto elettrico installato nello shelter è eseguito a Norma e prevede un ingresso energia (tramite Z-Panel esterno,che comprende anche uscite di servizio 220Vac monofase e 380Vac trifase) e un Quadro elettrico generale di comando e controllo. Il Q.E. provvede a comandare sia la commutazione rete 380Vac/Gruppo G.E. 16,5KVA che al comando dell’illuminazione interna/esterna e delle varie utenze.

 

IMPIANTO IDRICO

La centrale può essere alimentata da rete idrica in pressione o da serbatoi/cisterne ausiliarie, dove la pressione verrà generata dal gruppo pompe.

La portata d’acqua della Centrale Idrica, è compresa tra un minimo di 21.600 l/giorno (0,9 m³/h con prevalenza di 48m) fino ad un massimo di 115.000 l/giorno (4,8m³/h con prevalenza di 27m).


IMPIANTO TERMICO

La Centrale Idrica è dotata di due caldaie a gasolio speculari per la produzione autonoma di 50.000 litri di acqua lavanda a 60°C.

All’interno del Container è presente anche un Ventilconvettore murale elettrico regolabile da 1.000W a 2.000W. Il Ventilconvettore è in grado di mantenere la temperatura interna del Container superiore a 0°C (+10°C indicativamente) anche quando la temperatura esterna è pari a -19°C.

 

GRUPPO ELETTROGENO E UPS

Il Gruppo Elettrogeno fornisce alimentazione elettrica a tutti gli apparati costituenti la Centrale Idrica Campale. Gli automatismi presenti nel Q.E. permettono l’accensione automatica del G.E. all’assenza di alimentazione da rete esterna ma, in caso di un’interruzione temporanea, l’UPS garantirà per 5 minuti il fabbisogno energetico della Centrale prima dell’avvio del G.E.