TELEGI - sistemi per telecomunicazioni allestimenti speciali civili e militari

Shelter ISO E Sistemi shelterizzati a Norma MIL/EMI/TEMPEST



SHELTER ISO 20FT ADIBITO A OFFICINA MOBILE CAMPALE





Scarica e stampa la Brochure completa in PDF

Lo shelter può essere definito un rifugio mobile campale realizzato per ospitare uomini e apparecchiature

Lo shelter può essere definito un rifugio mobile campale realizzato per ospitare uomini e apparecchiature. E’ sostanzialmente formato da un modulo base (di forma rettangolare di lunghezza 20 piedi) di elevata resistenza strutturale.

 

Il complesso è stato progettato, allo scopo di fungere da Officina Mobile Campale P/N 5387.SH.12.0001, con allestimenti e attrezzature idonei a eseguire diverse lavorazioni meccaniche, in un ambiente vivibile, confortevole, polifunzionale, e climatizzato.

 

Lo shelter è verniciato con pittura di colorazione avorio RAL 1014.

 

Caratteristiche

Il complesso ha la caratteristica principale di operare in due modalità:

 

Modalità operativa

 

Modalità in cui lo Shelter è operativo, e può essere utilizzato in tutte le sue funzioni principali, come verrà descritto più specificamente nel capitolo d’uso.

 

Modalità non operativa

 

Modalità in cui lo shelter non è operativo, ed è adibito al trasporto o stoccaggio, con le seguenti pecularietà:

 

  • Trasportabilità su pianali porta container, in aderenza al regolamento CSC
  • Trasportabilità per ferrovia e nave (UIC e RINA)
  • Trasportabilità su veicoli militari tattici tipo ACTL4X4 e APS95
  • Trasportabilità su velivoli (tipo C130), in vano pressurizzato e non, con capacità di caricamento/scaricamento senza ausilio di Key-loader e con caratteristiche strutturali ed accessori a corredo che ne garantiscono l’ancoraggio sul pianale del velivolo.
  • impilamento di 2 shelter in configurazione logistica più un sovraccarico di neve non inferiore a 250 daN/m
  • sollevamento con la braca di funi in dotazione, collegate ai blocchi d’angolo superiori, con una accelerazione di 2 g
  • spostamento tramite spreader con accelerazione verticale di 2 g
  • movimentazione con carrello elevatore a forche avente una accelerazione di 1,6 g; e carramento e scarramento tramite dispositivo CHU su APS
  • elitrasporto al gancio baricentrico dell’elicottero CFI-47

 

 

 

Caratteristiche tecniche

 

Dimensioni e pesi

 

I seguenti disegni e tabella riportano le caratteristiche dimensionali del complesso.

 

Dimensioni

Peso

Lunghezza

Larghezza

Altezza

Max peso a pieno carico

6058 mm

2438 mm

2438 mm

7000 Kg

 

E’ da notare che , nello stato operativo, tutte le misure di ingombro rispondono allo standard ISO STD 668 1C permettendo, insieme ai blocchi d’angolo ISO 1161, la trasportabilità sui pianali attrezzati con twist-lock.

La seguente tabella definisce le condizioni ambientali in cui il complesso può operare.

 

Condizioni Ambientali

 

Stato “non operativo

Stato “operativo

Temperatura ESTERNA

CONDIZIONI CLIMATICHE

A1 e C1 (secondo STANAG 4370)

- 33°C ÷ +71°C

- 32°C ÷ +55°C

Vento

Ambiente marino aggressivo con raffiche di vento con sabbia

Altitudine

Non superiore a 2000 m sul livello del mare

 



CONFIGURAZIONE INTERNA


Lo Shelter è costruito in struttura totalmente saldata, con pannellature isolanti di tamponamento, e costituito da:

  1. Due locali di cui uno ampio (circa 2/3 dell’area disponile interna) attrezzato per la zona lavoro accedibile dalla porta principale e l’altro (rimanente area di circa 1/3) adibito a magazzino accedibile dalla porta interna e che contiene il condizionatore e lo scaffale;

  2. Un vano tecnico contenente il gruppo elettrogeno, il compressore e lo stivaggio dei kit accessori, accedibile dal lato anteriore esterno grigliato

  3. Una porta di accesso a due ante sulla “testata” in corrispondenza del vano lavoro con maniglione antipanico interno;

  4. Finestrature laterali per luce e aria naturale;

  5. Un impianto elettrico per l’alimentazione di prese e illuminazione;

  6. Un impianto di produzione e distribuzione aria compressa;

  7. Un impianto di condizionamento dell’aria con climatizzatore/pompa di calore monoblocco, su slitta estraibile e sportello di chiusura con chiusura di sicurezza;

  8. Un gruppo elettrogeno di produzione energia elettrica;

  9. Un elettroaspiratore su parete laterale per ricircolo aria;

  10. Dotazioni tecniche (banchi, scaffalature, macchine, utensilerie, ecc.).

  11. Minuteria e attrezzature da lavoro varie (smerigliatrice, morsa, trapano a colonna ecc.)



ARREDI


Gli arredi installati nello shelter, sono progettati, allo scopo di facilitare le operazioni di lavoro, essendo prevista tutta una serie di macchine utensili, attrezzature e minuterie a corredo.


Nello specifico sono presenti nel vano di lavoro:

  • Banco da lavoro dotato di tre cassetti d’altezza circa 150 mm. di tipo pesante, per utensili ingombranti, oltre a ripiano portante inferiore a vaschetta. Piano superiore in legno rivestito con lamiera da 20/10. Dimensioni: circa 2500 x 700 x 850 (h) mm.

  • Banco cassettiera dotato di cassetti completi di divisori. Piano superiore in legno rivestito con gomma e bordato e morsa in acciaio di tipo girevole. Dimensioni: circa 2000 x 700 x 8 mm.

  • Pannello portautensili, sulla parete del banco cassettiera, è montato un pannello in lamiera forata, completo di mensola inferiore, idoneo per l’apposizione di utensilerie manuali, durante l’operatività. Il pannello è fissato alla parete stessa, con viterie su inserti filettati per la miglior garanzia di tenuta durante il trasporto. Dimensioni: circa 900x150x800(h)

Nello specifico sono presenti nel vano magazzino:

  • Scaffale in acciaio zincato o verniciato, costituito da n. 4 montanti angolari, per il sostegno di n. 5 ripiani a “giorno”, aventi forma a “vasca” ad altezza regolabile. Almeno due di detti ripiani, sono completati con vaschette estraibili modulari (in materiale plastico resistente) per l’immagazzinamento di minuterie. Il tutto posizionato ed idoneamente fissato alle strutture, per sopportare le condizioni di trasporto suddette. Dimensioni: circa 1200 x 500 x 2000 (h) mm.


IMPIANTO ELETTRICO


L’impianto elettrico è stato realizzato in conformità alle Norme CEI attualmente vigenti e risponde ai requisiti dettati dal DM 37/2008 (Ex legge n° 46/90) in materia di sicurezza per il personale. In ingresso allo Shelter situato sulla struttura esterna vicino la porta d’ingresso vi è lo Z-PANEL Energia (protetto con sportello di chiusura) che funge da interfaccia per la connessione delle fonti di energia;

L’energia elettrica per l’illuminazione e la forza motrice, è fornita al complesso da fonti esterne (rete o gruppi elettrogeni) o dal gruppo elettrogeno in dotazione, con tensione a 380/220V 50 Hz, c.a.



QUADRO ELETTRICO GENERALE


A valle dello Z-Panel vi è il Quadro elettrico generale, di tipo a doppio isolamento con grado di protezione IP 44, posato in opera in posizione prossima all’ingresso, in corrispondenza dello Z panel esterno, sulla parete

interna sinistra.

Sul Quadro è previsto un commutatore automatico per la deviazione dell’alimentazione da rete/ge. esterna a gruppo elettrogeno interno.


L’accensione del Quadro elettrico è comandata da un SELETTORE a 4 vie:

0 / RETE / G.E.INTERNO / AUTOMATICO



QUADRO COMANDO GRUPPO ELETTROGENO


Il Box di comando del Gruppo elettrogeno è posizionato all’interno dello shelter nel vano uso magazzino e utilizza una centrale a microprocessore per il comando e controllo del gruppo stesso. Su tale centrale, sono presenti anche indicatori luminosi per eventuali anomalie.



IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO


All’interno dello Shelter nel vano adibito a magazzino, è posizionato il condizionatore.

L’aria viene convogliata con canalizzazione nel vano di lavoro.



ACCESSORI DISPONIBILI


  • Kit messa a terra, costituito da n. 4 dispersori di tipo verticale lung. = 1 m, e cavi, per il collegamento fra impianto di dispersione a terra e massa del container, tramite i prigionieri predisposti su n. 2 spigoli opposti del telaio inferiore del container.

  • Quadro elettrico mobile, per lavorazioni esterne, dotato di protezioni e prese con 5m di cavo. L’alimentazione fa capo al quadro elettrico generale, dove saranno predisposte le protezioni regolamentari per la linea di alimentazione (vedi foto in allegato).

  • Lampada da ispezione con spina adatta alla tipologia di prese installate. La borsa con gli accessori di minore dimensione e la custodia con i manuali tecnici debbono trovare sistemazione in un apposito contenitore interno.

  • Cassetta attrezzi che contiene una serie di attrezzi, necessari per l’effettuazione delle operazioni di manutenzione ordinaria sul campo.

  • Braca completa di funi e accessori (ganci, grilli, ecc.), adeguati alla portata (con coefficiente di sicurezza 6), per il sollevamento a mezzo autogrù;

  • N. 4 fari orientabili in fornitura per l’illuminazione dell’area esterna con attacco per blocco d’angolo.

  • Cassetta pronto soccorso

  • Estintori